Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

La ITALRECUPERI S.r.l. (già s.n.c.) nasce nel 1986 dai fratelli Pasquale e Claudio Moccia attuali amministratori, legali rappresentanti e direttori tecnici della società con sede legale ed operativa in Pozzuoli – Napoli – alla Via Provinciale Pianura, 39.

L’azienda sin dalla sua costituzione opera con successo nel settore del recupero dei materiali provenienti da demolizioni civili, industriali, scavi, bonifiche, trattamento dei materiali inerti ed inoltre nel trasporto di rifiuti non pericolosi. La consapevolezza acquisita con l’esperienza della produzione, con lo studio delle attività svolte, ha portato l’azienda ad una specializzazione sempre più accentuata nel suo campo e ciò ha significato notevoli investimenti in tecnologia e macchine. Tali investimenti, sempre crescenti, effettuati in considerazione dell’aumentato volume produttivo, oltre che compensare i propri sforzi ha portato l’azienda ad avviare nel 1999 un progetto di sistema di qualità che ne certificasse le capacità organizzative e produttive. I risultati fino ad oggi ottenuti confermano la validità delle attività intraprese con la convinzione di poter realizzare sempre sensibili miglioramenti soprattutto in dipendenza della preziosa e fattiva collaborazione delle maestranze e dei referenti preposti alla gestione operativa dell’ azienda. A questi ultimi l’azienda, attraverso corsi di formazione, dedica speciale attenzione per l’acquisizione di nuove tecniche e normative nonché della loro corretta applicazione. Coerente con tali principi l’azienda ha sempre curato, con la massima scrupolosità, l’organizzazione e tutti gli aspetti connessi alla sicurezza sul lavoro. La salvaguardia della salute dei lavoratori, degli infortuni sul lavoro e dell’ambiente ha sempre significato e significa un obiettivo costante da perseguire. Oggi la ITALRECUPERI s.r.l. rappresenta nel proprio settore un punto di riferimento nel mezzogiorno per le più importanti aziende che possono avvalersi di una solida e dinamica realtà imprenditoriale fortemente motivata, tanto è vero che, attualmente ha un indotto interno di circa 90 persone tra amministratori, tecnici, impiegati, maestranze e un parco macchine tale da potersi permettere di affrontare lavori di qualsiasi importanza e specie.